''La polvere dorata''

Il tempo e la distanza

non son certo ostacoli per l'amore.

Amor che fluisce su percorsi veri ed arcani

negli spazi di un tempo diluito

risalendo pareti inaccessibili di roccia

calandosi in acque di vortici e correnti.

Restando Amore.

In questo primo pomeriggio,

di sole e di brezza

tenuta per mano dalla mia solitudine

compagna presente e fidata

sboccia come rosa tardiva

il pensiero di te, il pensiero di voi

che così tanto abitate le stanze della mente.

Stanze aperte

senza serratura

in cui emozioni e riflessioni

nostalgie ed assenze

s'incrociano e s'accompagnano.

Storie e storie

passato e presente.

Ogni vita è una storia

su cui si posa polvere di giada, d'ebano e diamante

su cui cadrà la polvere di quarzo rosa

dei momenti che verranno.

Ora, in questo momento di brezza e di sole

m'accarezza il viso, m'accarezza le mani

la polvere dorata del vostro esistere.

Mi sento pietra preziosa.

 

Testo a cura di Daniela Minozzi

Condividi