''Ascoltando il silenzio''

Sto ascoltando il silenzio

Palpitare

di vissute e desiderate emozioni

nella mente la fragranza di un profumo

forse la memoria di un'infantile primavera.

Sulla pelle il sudore di una corsa sfrenata in cortile

e il calore del sole.

Ora potrei esser madre

ma sto tenendo per mano

la bambina che c'è in me

ancora immersa nella poesia dell'infanzia.

Sto diventando una donna di pace

in questi giorni bui

forse lo sono sempre stata.

Ho conosciuto il dolore della solitudine

ansia, paura, angoscia

ho cercato persone

che si ponessero davanti a me

con l'innocenza dei bambini

che non temessero di mostrarsi

così come sono

senza inutili orpelli ed accessori.

Sembra che la realtà induca le persone

ad allestirsi corazze.

Il mio cuore

Invece

lo tengo tra le mani.

Voglio giorni di pace

in cui sia ancora possibile

alzare lo sguardo al cielo e godersi il suo colore

senza ombre minacciose che turbino i pensieri.

Voglio momenti d'amore

in cui sia ancora possibile

ridere di niente e sciogliersi per uno sguardo.

Voglio sentire il mio viso bagnarsi ancora

di lacrime di commozione

e chi me le asciughi con un tenero bacio.

Voglio un futuro in cui

l'unica esasperazione sia

un troppo pieno di Vita.

 

Testo a cura di Daniela Minozzi

Condividi